Comunicare online: perché è così difficile avere le idee chiare

Luglio 31, 2019 - 6 minutes read
Alcune semplici regole per comunicare online e migliorare la comunicazione sul web

Questo post vuole offrire alcune semplici linee guida utili per orientarsi e migliorare il nostro modo di comunicare online, lavorando senza dispersioni di tempo e perdite di risorse. 

Nella mia attività di consulente mi capita a volte di vedere progetti di comunicazione che stentano a decollare o che si incagliano improvvisamente. Da un certo punto di vista non è sorprendente, perché muoversi nel digitale non è così semplice come potrebbe sembrare. Ma quando capita mi chiedo sempre quali siano le vere ragioni che ci bloccano, fino a impedirci di realizzare quello che abbiamo in mente. 

Ho pensato allora di scrivere questo post che, senza la pretesa di essere esaustivo, vuole offrire alcune semplici linee guida per orientarsi e migliorare il modo di comunicare online, lavorando senza dispersioni di tempo e perdite di risorse. 

Nella comunicazione digitale è importante avere fin dall’inizio la consapevolezza dei fattori che entrano in gioco e degli ostacoli che possono emergere durante il percorso. Sono difficoltà che tutti quanti siamo portati a sottostimare o che, semplicemente, a volte proprio non vediamo.

E qui veniamo subito alla domanda del titolo che, come scoprirai, può avere risposte diverse, da cui si possono trarre indicazioni preziose.

Cominciamo.

Perché è così difficile avere le idee chiare?

#1. Perché nella comunicazione online ci facciamo sommergere dalla potenza dei mezzi che abbiamo a disposizione

Di solito concentriamo tutta la nostra attenzione sulle azioni da compiere, senza aver fatto prima un buon lavoro di messa a punto del contenuto. Ecco, questo è un modo sicuro per disperdere tempo ed energie, perché poi non riusciremo a comunicare con efficacia il posizionamento e il valore della nostra proposta. 

Tutti gli strumenti che il web marketing mette a disposizione sono molto potenti e, proprio per questa ragione, non devono essere fini a se stessi, ma sempre al servizio di una strategia ben definita. 

Come recita un vecchio detto: “Se non sapete dove volete andare, nessuna strada vi ci porterà”. 

E allora la prima cosa che dobbiamo fare è definire gli obiettivi. Perché da una strategia di marketing chiara deriva una strategia di comunicazione coerente, da cui consegue una strategia efficace dei contenuti. Il percorso da compiere è questo. 

#2. Perché nel comunicare sul web gli strumenti non risolvono da soli tutti i problemi

Avere una strategia dei contenuti è fondamentale per riuscire a intercettare nuovi potenziali clienti e farli accostare alla tua proposta commerciale. 

Per riuscirci, non devi dimenticare mai che stai comunicando a distanza: per far scattare la scintilla dell’interesse non basta produrre “in automatico” semplici contenuti da diffondere attraverso i tuoi canali social. Devi avere precise linee guida da seguire. E le puoi ricavare solo se ti prendi il tempo necessario per analizzare con cura i dati disponibili e il contesto in cui ti dovrai muovere. 

A quel punto saprai cosa devi comunicare. E il come verrà di conseguenza.

#3. Perché si ha troppa fretta di pubblicare e si dedica troppo poco tempo alla progettazione

Di questo aspetto ho parlato ampiamente nel post Come scrivere un testo per il business.

Di solito abbiamo tutti la smania di passare all’azione. Ma la fretta è una cattiva consigliera: per ottenere un contenuto di qualità, l’accuratezza della progettazione è un ingrediente fondamentale. 

Occorre prendersi il tempo necessario per rispondere con precisione ad alcune semplici domande: qual è l’obiettivo di questo contenuto? In che modo supporta la mia strategia? A chi è destinato? Perché dovrebbe scatenare l’interesse? Che azioni porta a compiere?

Una volta fatti questi passi, il percorso diventa in discesa.

#4. Perché sul web prima di vendere bisogna coltivare una relazione

Come si diceva al #2, nel web comunichiamo a distanza con una persona che potrebbe essere interessata alla nostra proposta. Avvicinare nuovi potenziali clienti non è un’operazione immediata: dobbiamo essere capaci di attirare la loro attenzione, creando contenuti che risolvono i loro problemi e che soddisfano le loro aspettative. 

Ma non è che l’inizio. Una volta fatto questo, dobbiamo mantenere vivo l’interesse che abbiamo suscitato e continuare con pazienza a coltivare e fare crescere una relazione che si basa sulla fiducia. 

Ci vuole del tempo? Sì, ci vuole del tempo. Non si tratta di acchiappare una vendita, ma di costruire un cliente.

Tirando le somme

Spero che queste linee guida ti possano essere utili. Come avrai notato, non contengono trucchi magici o soluzioni infallibili, ma indicazioni concrete per impostare correttamente il lavoro e aiutarti ad arrivare felicemente alla meta.

Adesso sono curioso di conoscere il tuo parere: se vuoi parlarmi della tua esperienza in proposito, discutere o approfondire questo discorso, contattami o scrivi le tue considerazioni nei commenti.

Tags: , ,